JAMIANG SANTI

JAMI 1.jpg

 

"il sapere ascoltare

significa possedere,

insieme al proprio,

i pensieri degli altri"

(Leonardo da Vinci)

Jamiang Santi ha iniziato lo studio del violino a cinque anni con Vittoria Cefaly Santi proseguendo presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano dove si è brillantemente diplomato nel 2003 (Diploma di Triennio) sotto la guida del M° Umberto Oliveti. Si è perfezionato con il M° Cristiano Rossi presso l’Accademia Filarmonica di Bologna (2008), con il M° Felice Cusano presso l’Accademia di Musica di Fiesole (2008 e 2009) e con il M° Fulvio Luciani presso il Conservatorio di Milano, conseguendo il Diploma di Biennio nel 2007. Dal 2008 ha iniziato lo studio del violino barocco con il M° Cinzia Barbagelata, perfezionandosi presso la Accademia Tadini di Lovere.


Dal 2007 fa parte del Quartetto Indaco con il quale si é perfezionato presso la Musik Academie di Basilea con Rainer Schmidt. Ospite di rassegne, festival e istituzioni musicali di prestigio in Italia tra i quali il recente concerto tenutosi al Palazzo del Quirinale a Roma e trasmesso in diretta su Rai Radio 3 , il Quartetto Indaco si è aggiudicato diversi premi nel corso della sua carriera, tra cui i concorsi internazionali "Premio Papini" ed "Enrica Cremonesi". Nel 2014 ha ricevuto il premio speciale “Jeunesses Musicales” nell’ambito della X edizione del Concorso internazionale per quartetto d’archi “Premio Paolo Borciani”, unica volta nella storia del concorso in cui è stato assegnato un premio ad un quartetto italiano. Numerose le collaborazioni con musicisti di fama internazionale, tra cui spiccano Bruno Canino e Carlo Balzaretti, Paolo Beltramini e non ultimo il violoncellista Valentin Erben, componente storico del Quartetto Alban Berg. Con l’etichetta Brilliant ha inciso le musiche del compositore G. Albini e altri compositori emergenti.
Dal 2008 Jamiang collabora regolarmente con le orchestre Nuova Cameristica, Pomeriggi Musicali, Orchestra dell’Università Statale, Milano Classica, Orchestra Leonore, OFI, Verdi. Con l’Orchestra Classica Viva ha eseguito il concerto di Bach in la minore nel ruolo di violino solista. Nell’ambito della musica antica fa parte degli ensemble Arcantico, Verdi Barocca, NewBo, Follia Barocca ,Magnifica Comunità, Irish Baroque Orchestra, la Venexiana. Negli anni 2013 e 2014 è stato violinista e prima parte della European Union Baroque Orchestra (EUBO) suonando con artisti quali Stefano Montanari, Rachel Podger e Gottfried von der Goltz. Dal 2017 è prima parte della Academia Montis Regalis, collaborando con Olivia Centurioni e Enrico Onofri.
Dal 2020 è il violista del Quartetto Indaco.